Lo Stato dei Luoghi

Rete nazionale di attivatori di luoghi e spazi rigenerati a base culturale 

Negli ultimi anni la progettazione culturale e la pratica artistica hanno saputo leggere e trattare i caratteri della nuova condizione delle nostre città, nelle quali si frammentano i legami sociali, si acuiscono diseguaglianze culturali e sociali, si producono squilibri e si ricostruiscono equilibri. 

Mentre le istituzioni culturali tradizionali tendono a rincorrere i numeri senza mettere in discussione la propria posizione di rendita, altre esperienze – che la nostra rete rappresenta – lavorano per fare cittadinanza, attraverso progetti di rigenerazione urbana e prossimità territoriale in cui le risorse locali si sono tramutate in esperienze generative. 

Sono esperienze sensibili, che hanno saputo intercettare domande latenti, acquisire nuova consapevolezza delle condizioni fisiche e umane dei nostri luoghi, prefigurare futuri, restituire agli spazi valore umano e sociale prima che economico, aumentare la visibilità e la reputazione del nostro patrimonio come piattaforma sociale e professionale, prendersi cura della bellezza del nostro paesaggio. 

La rete Lo Stato dei Luoghi è composta da attivatori di luoghi e gestori di spazi che rappresentano esperienze di rigenerazione a base culturale nel nostro Paese, promosse e gestite da soggetti privati o del privato sociale.
Lavoriamo per innovare le pratiche culturali, artistiche, educative e di welfare, con l’obiettivo di contrastare le disuguaglianze e favorire l’inclusione sociale. 

Chi fa parte della rete si impegna, in forma organizzata o individuale, in progetti di riattivazione che trasformano spazi abbandonati, dismessi, parzialmente inutilizzati o rifunzionalizzati, in centri generativi, inclusivi e abilitanti per le persone e le comunità, apportandovi competenze e risorse. 

La rete intende diffondere la conoscenza e promuovere l’avanzamento della discussione pubblica sui temi della rigenerazione urbana a base culturale, per questo, ritiene fondamentale aggregare saperi e intelligenze attorno ai propri temi, sollecitando l’apporto di chi, nel lavoro di campo, nella ricerca, nella formazione, nella consulenza, interpreta la rigenerazione urbana a base culturale come leva per diffondere capacità, costruire opportunità e generare impatti sociali positivi nei territori. 

Puoi scaricare qui il documento di visione nato dall’incontro di Sansepolcro del 6 dicembre 2019

Se sei interessato ad aderire puoi scrivere una mail a info@lostatodeiluoghi.com

Organizzazioni aderenti

Adesioni Individuali