Q.

Quadretti

- Walter Moretto

Nei giardini viviamo di spazi propri e spazi degli Altri, circondati dalle reti che li perimetrano. Se non sei alto più di un metro e mezzo, guardi Al di Là. Oltre la prima rete se ne intravede un’altra, che delimita…

Continua

A.

Azzurro

- Ilaria Curti

I pomeriggi troppo azzurri e lunghi per noi, costretti a rimanere chiusi in casa e a guardare il cielo dalla finestra. Anche se fuori l’aria è più pulita del solito e il cielo è più azzurro di come ce lo ricordavamo.

Q.

Qui

- Giada Fuccelli

Guardare intensamente una cosa senza commenti interiori,finché la nebbia si dissolve e la cosa si rivelae brilla come ha sempre fatto.

Q.

Quiete

- Paolo MeiRocketta Booking

Il significato di quiete, quale stato di serenità, nella sua forzatura porge un’altra faccia della stessa medaglia. Da una quotidianità frenetica ad una condizione di staticità costretta, la dimensione di pace non è più pace, ma attesa, irrequietezza, turbamento, vulnerabilità.

Q.

Quando

- Emma Dante

Q come “quando si apriva il sipario” Ancora la nostalgia del teatro, legata a un’idea di condivisone, al sedersi accanto a qualche sconosciuto che diventa per una o due ore uno di famiglia. È quel miracolo che mi manca, non…

Continua

Q.

Quando

- Ilaria Tagliavini

(Dalla scuola di italiano per stranieri, Reggio Emilia) “Maestra, quando finisce?” Non sono bambini ma a volte si esprimono come tali. Diretti, sempre. Sono quelli che ci piaceva chiamare in tanti modi: clandestini (sbagliando), rifugiati (generalizzando), migranti (anche mio fratello…

Continua